Villa Luna di Ju Maybe

Villa Luna

di

Ju Maybe

Titolo: Villa Luna

Autore: Ju Maybe

Editore: Dark Love

Genere: Dark Romance

Prezzo ebook: 2.99 € Amazon

 

 

Sinossi:

Aleandro ha tutto: donne e potere, ma l’oscurità che abita dentro di lui, è insaziabile. Insieme al suo socio, scommette e lo fa con la vita delle persone. Un’ultima sfida, quella più estrema, porterà Aleandro a rapire una ragazza che sembra risvegliare tutti i suoi demoni. Venus è tutto ciò che ha perso, tutto ciò che non può amare. Eppure si sa, spesso l’amore nasce dai luoghi più oscuri, dalle persone più sbagliate, dalle crepe peggiori, perché l’amore non chiede il permesso, a nessuno. Ma se le crepe, ad un tratto, nascondessero il peggio? E se il peggio costringesse Aleandro alla scelta più mostruosa di tutte?

 

Ho trovato la storia poco interessante, non tanto l’incipit della trama quando la narrazione in generale.

La descrizione del rapimento è strutturata bene ma alcune descrizioni sono davvero fuori luogo come: “Il naso non era niente di più che un accento, con due buchetti piccoli e tondi”.

Il protagonista Aleandro ha evidenti problemi mentali, la cui pazzia viene spiegata dalle sue azioni, ma non risulta per niente affascinante, né credibile, così come Venus con la quale non si riesce a empatizzare. Nonostante la ragazza sia vittima di violenze e sia prigioniera le sue azioni sono totalmente senza senso, non viene sviluppata la sua indole e ridurre il tutto alla sindrome di Stoccolma in questo caso non è per niente credibile data la dinamica della storia: troppo frettoloso.

L’ho trovato davvero alquanto irrispettoso per le donne vittime di violenze. Credo che l’autrice dovesse, prima di scrivere su questo argomento “delicato”, informarsi meglio sulle dinamiche e soprattutto sull’aspetto psicologico che colpisce le donne dopo essere state stuprate, ha trattato il tema con leggerezza e senza tatto.

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche:

Dead Sea di Tim Curran

I viaggi segreti di Carlo Rossmann di Elena Corti

Il manoscritto di Franck Thilliez

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento