Madre Nera di Nicola Lombardi

Madre Nera

di

Nicola Lombardi

madre nera

Titolo: Madre nera

Autore: Nicola Lombardi

Editore: Dunwich edizione

Genere: Horror

Prezzo ebook: 3,99 euro Amazon

Prezzo cartaceo: 12,66 euro Amazon

 

Sinossi:

1971. Un paese di provincia viene sconvolto da uno straziante fatto di sangue. Leonina, in preda a un delirio mistico, rapisce da un asilo dodici bambini e li conduce in una desolata località appenninica. Là, nel cuore di un bosco, tenta di portare a compimento il suo folle progetto… Oggi. Un professore di lettere, un pittore e due gemelle vengono convocati a un misterioso appuntamento, per incontrare e affrontare ancora una volta, dopo tanti anni, l’ombra della donna che ha stravolto le loro esistenze. Ma nulla è come appare. I fantasmi del passato riemergono in un vortice di incubi e ricordi, e solo chi saprà riconoscere il vero volto della propria ossessione potrà aspirare alla redenzione. Una storia cupa e sanguinaria, in bilico sull’orlo degli abissi in cui custodiamo i segreti dell’anima, della coscienza, del cuore.

recensione passionelibroblog

Madre Nera è un horror estremamente coinvolgente che gioca sulla figura chiave della Madre Terribile, particolarmente vivida nell’immaginario del genere e in quello italiano, forse al pari dell’uomo nero.

L’impianto narrativo è complesso, basato sul colpo di scena: la vicenda su cui si attorciglia la narrazione è un fatto di sangue a metà tra mistico e grottesco che ha perno nella dimensione religiosa, la storia segue le mosse dei personaggi principali in uno schema ricorrente di alternanza di punti di vista, introducendone uno alla volta e procedendo al successivo ogni fine capitolo.

Il lettore avverte un senso di attesa e smarrimento soprattutto nella prima fase della storia, sperando che la situazione si evolva permettendogli di arrivare al punto della vicenda ma quest’ultima tarderà ad arrivare (anche troppo per i miei gusti).

Il narrato è ipotattico, estremamente curato, con una descrizione sensoriale onnicomprensiva che sembra voler dipingere con minute pennellate ogni scena; ho veramente apprezzato la cura dei dettagli e la fluidità delle descrizioni, mi ha permesso di immedesimarmi in ogni personaggio, è un piacere leggere un autore italiano con uno stile così complesso e articolato.

E’ un horror che avvolge completamente, che non lascia al suo pubblico nemmeno un secondo di respiro fino all’ultima pagina se si ha la pazienza di procedere oltre la parte iniziale, fondamentale ai fini della costruzione della vicenda ma sicuramente più difficile da seguire altalenando punti di vista e vicende senza far trasparire il vero filone principale.

Ho adorato questo testo, mi sono interrogata sul senso della prima parte ma una volta arrivata alla conclusione ho capito la scelta dell’autore e francamente non cambierei assolutamente nulla, comprendo però che non tutti siano disposti ad attendere così a lungo per arrivare al dunque.

Gli amanti di Stephen King lo adoreranno.

Se ti è piaciuta questa recensione leggi anche:

8 film migliori dei libri da cui sono tratti

La santa piccola di Vincenzo Restivo

L’annusatrice di libri di Desy Icardi

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento