Come il ghiaccio d’estate di Eleonora Panzeri

Recensione del racconto Come il ghiaccio d’estate di Eleonora Panzeri a cura di Maria Donata Tranquilli.

Eleonora Panzeri è una scrittrice milanese già autrice di: “Un male immenso” autoprodotto.

Panzeri torna a far palare di se proponendoci il breve ma intenso racconto intitolato: Come il ghiaccio d’estate 

www.bookrepublic.it – (formato universale epub per tutti gli e-reader/pc/tablet)

www.9am.it – (formato pdf)

Disponibile anche in versione cartacea su: http://ilmiolibro.kataweb.it/libro/gialli-noir/120810/come-il-ghiaccio-destate/

Facendo breccia nel cuore del lettore sin dalle prime pagine e lasciandolo esterrefatto dinanzi a un finale impossibile da prevedere, Eleonora Panzeri ci racconta in modo fluido e impeccabile la storia di Camilla una donna come tante. Soffocata da quello che la società si aspetta da lei e imprigionata in una routine quotidiana che sembra non avere fine.

Un giorno, grazie all’avvento di internet Camilla riallaccia i rapporti con Manuel, un vecchio compagno di scuola.

Tra i due nascerà subito un intenza e fatale attrazione che spingerà Camilla verso un baratro dal quale difficilmente si ha ritorno e qui mi fermo poiché non voglio svelare troppo di questo breve, ma intenso racconto di 80 pagine.

La storia per nulla impegnativa è perfetta per chi in vacanza desidera rilassarsi, magari comodamente seduto sotto ad un ombrellone, inebriato dal profumo della salsedine.

Comments are closed.