Alaska di Brenda Novak

Alaska

di

Brenda Novak

Autore: Brenda Novak

Titolo: Alaska

Editore: Giunti

Genere: Thriller

Prezzo cartaceo: 14,90 € Amazon

Prezzo ebook: 1,99 € Amazon

 

Sinossi:

Stanno accadendo strane cose nel piccolo villaggio di Hilltop, remota località dell’Alaska dove l’inverno è così gelido da ottenebrare le coscienze. Da quando, tre mesi prima, è stata aperta Hanover House, una clinica psichiatrica di massima sicurezza che ospita con finalità scientifiche i più feroci serial killer d’America, nessuno dorme più sonni tranquilli e a nulla servono le rassicurazioni di Evelyn Talbot, la psichiatra trentenne e determinata che dirige l’istituto insieme al collega Fitzpatrick. Soprattutto quando nella neve avviene un macabro ritrovamento: i resti di una donna, orrendamente martoriata. Per il giovane sergente Amarok è la conferma di ciò che ha sempre temuto: portare un branco di efferati assassini a pochi metri dalle loro case e dalle loro famiglie è stata una decisione estremamente pericolosa. Ma la sua fermezza si scontra con il fascino fragile e misterioso di Evelyn, il cui passato nasconde il più nero e atroce degli incubi. E mentre una violenta tormenta di neve si abbatte sul paese rendendo impossibili i collegamenti e le comunicazioni, la psichiatra ha più di un motivo per pensare che quel primo omicidio sia un messaggio destinato proprio a lei e che l’ombra del passato la stia per raggiungere ancora una volta.

recensione passionelibroblog

Alaska di Brenda Novak. Potremmo quasi definirlo un thriller psicologico per la sua capacità di farci entrare nella testa dei serial killer spiegandoci con maestria i meccanismi di queste menti malate. Al centro di questa folle storia abbiamo il centro Hanover House sito in Alaska dove, per l’appunto, i serial-killer vengono rinchiusi per essere studiati.

Evelyn Talbot è la protagonista di Alaska. Una giovane donna laureata in psichiatrica caduta, vent’anni prima, nelle mani di uno psicopatico che non venne mai arrestato. La Novak riesce sin da subito a coinvolgere il lettori raccontandoci gli aspetti più tormentati di Evelyn fidanzata con il sergente Amarok.

“…Gli psicopatici  incolpano spesso le loro vittime per averli provocati, per aver opposto resistenza o addirittura per aver soddisfatto i loro desideri di sesso, morte, denaro, droga…”

Ogni capitolo di viene introdotto dall’autrice con una citazione, le dichiarazioni sono state estrapolate dagli interrogatori fatti a seria killer realmente esisti; tutti loro appartengono al secolo scorso, non saprei dire se per scelta personale o per pura causalità, ma, visto lo studio che l’autrice deve aver fatto per riuscire a scrivere un thriller di questa portata, dubito che sia una coincidenza.

“Ognuno ha i suoi gusti. A me piacciono i cadaveri” Henri Blog, il Necrofilo addormentato di Parigi

La storia è incalzante e gli interrogatori tra Evelyn e gli psicopatici sono molto interessanti mentre i ritrovamenti dei pezzi del corpo deturpato incrementano la suspance. Purtroppo il finale non mi ha convinto: il cattivo viene preso, ma il colpo di scena che la Novak ci presenta non lo reputo all’altezza della storia che lo precede. In definitiva l’ho trovato per alcuni versi troppo scontato e per altri troppo ottimista, questo voler far trionfare il bene ad ogni costo non mi ha entusiasmato.

Rimane comunque un buon thriller che consiglio a chi piace il genere.

Se ti è piaciuto questo articolo leggi anche:

Istanbul – Il viaggio sospeso di Elsa Zambonini Durul

I racconti incantati di Gloria Donati

L’annusatrice di libri di Desy Icardi

 

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

No comments yet.

Lascia un commento