Anacleto consiglia. 6 cose da sapere per presentare il tuo libro a una blogger.

6 cose da dover sapere per presentare il tuo libro a una blogger.

anacleto consiglia

Per il primo appuntamento con la rubrica: Anacleto consiglia ho deciso di parlarvi di un fatto singolare accaduto qualche giorno fa e che mi ha fatto riflettere sui metodi usati da alcuni autori per promuoversi. Quindi voglio parlavi della storia di Gino (nome di fantasia), sperando che la sua esperienza possa esservi di aiuto.

Gino, autore self, ha scritto un libro, lo ha editato (si spera) e lo ha pubblicato. Poi, Gino sentendosi furbo, ha scritto un messaggio standard proprio questo:

ciao,

come funziona?

Io ho scritto un libro come puoi vedere e scusa il termine ma a furor di patatine.. Ma tornando a noi come fate promozione e in che modo .. qualora fosse di vostro interesse che genere trattate..? potremmo approfondire telefonicamente per entrambi ovvio che il telefono e per motivi lavorativi..

Non sono diventata analfabeta di colpo, mi è, veramente, giunta una richiesta di recensioni scritta in questi termini.

Dopo essersi compiaciuto per il suo lavoro, Gino ha spedito l’email a tutte le Blogger. In alcuni casi, persino due volte, perché non essendosi preso l’ardire di scriversi una lista, non si ricordava che Passionelibroblog gli aveva già fatto una segnalazione.

Perché tanto, noi blogger, siamo troppo disperate e bisognose di libri gratis per prendercela a male se a un autore non frega un cazzo del nostro blog ma vuole solo sfruttarci per promuoversi.

Quanto ho appena scritto potrebbe apparire come uno sfogo (e forse un poco le è) ma ho anche l’intenzione di darvi delle linee guida che vi possano essere utili nel duro compito dell’auto-promozione, perché è inutile che scriviate ad ogni singolo blogger per chiedere una recensione e magari aggiungendo anche: “Va bene anche una segnalazione”.

Della serie: in tempo di guerra non si butta via niente.

Dovete selezionare i blog sui quali vi interessa apparire. Ad esempio: se ho scritto un libro thriller non andrò a chiedere una recensione – Va bene anche la segnalazione – su un blog che tratta fantasy. Voi potrete anche illudervi che le suddette blogger, pur essendo specializzate in fantasy e avendo un seguito di amanti del fantasy, potrebbero essere interessate al vostro libro.

Ma no, non è così.

Le suddette blogger vi diranno che non trattano il genere e al massimo vi comunicheranno che possono farvi una segnalazione. Ma pensateci bene: quanto può esservi utile la segnalazione di un libro thriller su un blog che non tratta il genere in questione?

Non ha utilità nemmeno per quanto riguarda la visibilità sul web. Non pensiate che facendo segnalazioni su un numero infinito di blog vi permetterà di arrivare alla gente, perché se i blog in questione trattano fantasy, le uniche persone a cui arriverete saranno quelle che amano il fantasy.

I follower.

Approfondiamo un po’ questo concetto. E’ inutile che voi chiediate una recensione – Va bene anche la segnalazione – a un blog che si occupa di genere thriller che non ha follower o che ne ha poche decine. Vi dovete informare prima di inviare una richiesta! Dove sarà pubblicata la recensione? Sul blog in primo luogo, ma verrà pubblicizzata altrove? Si o no? E dove? Twitter? Instagram? Facebook?

La qualità della recensione è fondamentale.

Su questo punto mi vedo costretta a usare il condizionale per rispetto del libero arbitrio. Resto dell’idea che il blogger dovrebbe scrivere recensioni oggettive, basta con questa stupidata dei “i gusti sono gusti”. Il blogger a cui inviate il vostro scritto, ebook o cartaceo che sia, dovrebbe essere in grado di analizzare il testo e parlarne in modo appropriato.

“Bello, figo, mi è piaciuto, ottime le descrizioni, bella l’idea, commovente, emozionante,”. Non dicono niente del libro e non valorizzano il lavoro che avete svolto sul testo.

                                                           Ricapitoliamo:

1) Scrivete la vostra email in modo chiaro e sopratutto in lingua italiana.

2) Contattate le blogger con i giusti lettori per il vostro libro.

3) Contattate blogger che hanno un vero seguito.

4) Evitate le segnalazioni meglio un’intervista.

5) Contattate blogger che fanno recensioni accattivanti e, possibilmente, oggettive.

6) Fate una lista delle blogger e sforzatevi di ricordare i loro nomi. Siamo persone e ci fa piacere essere trattate come tali.

Ultimo punto e poi, giuro, non vi tedierò più con l’argomento. Evitate di pagare per una recensione e se proprio temete che il vostro lavoro sia pessimo e quindi meglio pagare qualcuno che ne parli bene. Allora, abbiate il buon senso di informarvi per valutare se la blogger che vi sta chiedendo soldi abbia un vero seguito di follower o se i numeri che spara servono solo a gettare terrà nei vostri occhi così da poter mettere mano al vostro portafoglio. Ma di questo ne parleremo meglio in futuro.

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.