Il Figlio del Mare di Nicholas Maurizio Mercurio

Il Figlio del Mare
di
Nicholas Maurizio Mercurio
Il Figlio del Mare di Nicholas Maurizio Mercurio

Titolo: Il Figlio del Mare (La Trilogia dell’Ombra Vol. 1)

Autore: Nicholas Maurizio Mercurio

Editore: self

Genere: Fantasy

Prezzo ebook: kindle-unlimited Amazon

Prezzo cartaceo: /

 

Dall’autore della saga dell’ultimo, una nuova serie ambientata nel mondo di Argail Di lytel.

 

Sinossi:
In una terra in cui uno spietato male sta consumando e uccidendo chiunque ne venga colpito, un ragazzo lascia che il mare accompagni suo fratello negli abissi per liberarlo dalla sofferenza del suo popolo. Nel frattempo, in un luogo in cui elfi e nani si contendono dei continenti sconfinati e sconosciuti, un potere nascosto minaccia i loro reami e la pace conquistata solo tre secoli prima dopo una lunga guerra.

passionelibroblog

Intervista a cura di Michy Drago

 

Benvenuti a un nuovo appuntamento con le “interviste di Passionelibroblog”, oggi, ospite del giorno, abbiamo lo scrittore Nicholas Maurizio Mercurio autore del romanzo: “l Figlio del Mare” auto-pubblicato. Dopo questa breve presentazione, direi di passare subito la parola all’autore.

Ciao Nicholas, in primo luogo grazie di essere qui con noi, la prima domanda che ti faccio è: cosa ti ha fatto avvicinare alla scrittura? In primo luogo la lettura grazie a mia madre, che già da piccolo mi leggeva i grandi classici e assieme scoprimmo “Lo Hobbit”. La scrittura l’ho scoperta a otto anni ai tempi delle elementari. Spesso mi mettevo a scrivere senza farmi beccare dalla maestra. La mia passione poi è proseguita fino alla medie e alle superiori. In seguito, ho deciso di farne un lavoro. La mia fortuna è avere dei lettori straordinari.

Perché tra tutti i generi hai scelto di scrivere fantasy? Il fantasy è un genere in grado di contenerne molti altri. Tratta di tematiche delicate, importanti e lo può fare in mille modi, in tanti stili diversi. Racchiude la guerra, il dramma, l’amore, il coraggio e la forza di volontà; la paura e il mistero. Ho scelto il fantasy perché la mia intenzione è lanciare un messaggio.

Come ti è venuta l’idea di chiamare la saga: il segno dell’ultimo,le rose di elgand e, per la tua prossima trilogia: la trilogia dell’ombra? Ogni nome delle mie saghe ha un profondo significato finale. Parte tutto da una trama già stabilita che io cerco di migliorare durante la stesura. Non posso farti spoilers.

Ho letto molti nomi fantasiosi, se possiamo chiamarli così, come hai avuto le idee per questi nomi? Mi hanno ispirato i nomi celtici, norreni e britannici. Sono un appassionato di civiltà antiche. In varie occasioni ho inserito nomi greci, addirittura romani.

Si parla molto di draghi e altre creature fantastiche, qua l’è la loro caratteristica che ti attrae di più? Ogni creatura presente nel mio mondo ha una storia. Io penso che siano personaggi legati al filone narrativo e raccontare di loro è un grande piacere. Sarò banale, ma ne “La Saga dell’Ultimo” parlo molto dei draghi. Ne “La Trilogia dell’Ombra” le vicende sono incentrate sugli elfi e i nani, che governano il mondo e si sono spesso combattuti per il suo dominio. Cerco di mantenere alta l’attenzione del lettore dandogli molte informazioni.

Si parla molto di guerra e sanguinose battaglie nei tuoi libri, ha un significato specifico? Sì, è una critica aspra alla guerra; non fa sconti né intende schierarsi. Mi sono ispirato soprattutto alla guerra in Siria e alle orribile mattanze da parte di Daesh nei confronti della minoranza yazida, che ora cerca un futuro migliore in altri lidi. L’odio è un’arma orribile, capace di distruggere la nostra umanità e soggiogarci all’oscurantismo.

, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Comments are closed.